Cerca
  • Widdar

GLI INQUINANTI NELLE ACQUE E LA SOLUZIONE DI WIDDAR

Il livello di contaminazione è in aumento ed è risultato sopra i limiti in un quarto dei siti sottoposti alla ricerca.


Una cattiva notizia che arriva dal “Rapporto nazionale pesticidi nelle acque del 2018”, realizzato dall’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Il livello di contaminazione è in aumento ed è risultato sopra i limiti in un quarto dei siti sottoposti alla ricerca.


L’aspetto più preoccupante che emerge dai dati è l’aumento negli anni: nel 2016 i pesticidi risultavano presenti nel 64% dei punti monitorati, circa due milioni in totale. Nell’ultimo ciclo di controlli sono state trovate tracce di pesticidi nel 67% dei casi, nelle acque superficiali. Nelle acque sotterranee la presenza rilevata è minore, ma in aumento rispetto agli anni precedenti. Qui fertilizzanti e fitofarmaci sono stati trovati nel 33,5% dei punti analizzati contro il 31,7% che risultava dal rapporto 2013-2014 (Dati ISPRA).

Oltre all’inquinamento da pesticidi e fertilizzanti, le acque utilizzate in agricoltura raccolgono anche inquinanti derivanti dalle lavorazioni industriali e dagli insediamenti civili.

Le problematiche connesse alla presenza di queste molecole sono varie: presenza di residui anche nei prodotti coltivati e consumati, aumento di alcune tipologie di malattie.


C’è poi un’altra problematica importante: l’acqua è una risorsa poco rinnovabile e necessaria alla vita di uomini ed animali, alle produzioni agricole ed industriali, ecc. L’acqua è una delle risorse più preziose presenti sul nostro Pianeta ma, oramai, anche una delle più rare. Questo perché l’uomo non ha compreso a fondo che la quantità di acqua non è infinita, ma solo rinnovabile e quindi, per definizione, sempre disponibile purché la velocità di prelievo non superi la velocità di riproduzione e crescita della risorsa stessa.

L’acqua si rinnova continuamente attraverso il suo ciclo naturale, ma la sua quantità è sempre la stessa da miliardi di anni; l’incuria e la superficialità umana però hanno distorto e inquinato il ciclo idrico.

In questa grave situazione, Widdar propone una soluzione: un dispositivo in grado di migliorare la qualità dell’acqua di irrigazione, di aumentare la capacità bagnante e di ridurre di conseguenza gli adacquamenti od i volumi di irrigazione.


Visualizza la brouchure o contatta il tuo tecnico Widdar di fiducia per avere tutte le informazioni sul dispositivo Vitaqua. [clicca sulla foto per vedere la brochure]


57 visualizzazioni

WIDDAR Srl

nata nel 2015, è una Società che si occupa di ricercare e promuovere prodotti innovativi ed ecocostenibili per l'agricoltura professionale ed hobbista.

Prerogativa di Widdar  è il rispetto della Natura, dell'Uomo e della Vita in generale. 

Widdar Srl

P.I./C.F. : 02824460303

Codice SDI: BA6ET11

Pec: widdar@legalmail.it

REA UD-290853 

Capitale Sociale 80.000 I.V.

Contatti:

 

+39 0432 157 2737

+39  351 606 7529

info@widdar.it

Via Roma, 43

Corte Roma sc. A

33100 - Udine